Oikos Sostenibile

Corte in Festa, sabato 2 gennaio a Martano

L’associazione culturale di promozione sociale Oikos Sostenibile, in collaborazione col Comune di Martano (Le), il laboratorio Urbano Stazione a Sud Est, Kiio Candles, 167/B Street, Bluebeat e B94 è lieta di invitarvi SABATO 2 GENNAIO al primo appuntamento di CORTE IN FESTA: 
Arte, Musica, Agricoltura, Artigianto all’interno del castello baronale e tra le vie dell’incantevole centro storico di Martano.

Programma
SABATO 2 GENNAIO 
Ore 11 
A PASSO D’ASINA COLTIVIAMO LA DIVERSITA’
Accompagnati da Pinuccia, la cara asinella di Melendugno, a passo lento distribuiremo, insieme alla comunità della Banca dei Semi Salentina, antichi semi rurali.
Ore 12
ORTO NOMADE- progetto Migdal Bavel
“Come gli uomini e le donne anche i semi e le piante viaggiano. Viaggiano tra le stagioni, di luogo in luogo, rimodellando lo spazio. Come comunità migranti semineremo, alimenteremo e riqualificheremo aiuole e luoghi”.Dalle ore 17 fino a tarda sera
AMORE VERO A KM0
Biomercato agricolo e artigianale tra le vie del centro storico.

Dalle ore 18 fino a tara sera
OPERE E ARTISTI IN MOSTRA
Collettiva d’arte a cura di con 167/B Street e Kiio Candles. 
Valentina D’andrea con LUCE, a cura di Anna Cerignola
Una come Lei, personale di pittura di Sunseaska (Francesca Ratano)
Ore 22
CONCERTO DEI VEEBLEFTETZER
Gipsy Rock’n'Roll da RomaUn mix di sonorità che è difficile rinchiudere in un genere, fatta di acustiche ruvide che si uniscono ad un reggae più melodico, in un melting-pot musicale che unisce diverse contaminazioni europee. Una sezione fiati che pesca a piene mani dal sound dei Balcani e delle marching band di New Orleans, la ritmica che ibrida il folk coi ritmi giamaicani, il cantato in inglese con quel certo graffio punk: insomma, il progetto dei romani Veeblefetzer è tanto eterogeneo quanto definito nelle intenzioni e nella realizzazione dello stesso.
evento Fb

CORTE IN FESTA è incontro tra realtà territoriali che si occupano di arte, cultura, ambiente, agricoltura, artigianato, economia in maniera sostenibile. Modelli di culture sostenibili da condividere; storie di vita, narrazioni sociali di inestimabile valore antropologico da sostenere. Un appuntamento in cui, attraverso la reciprocità e la natura dell’economia primitiva, si svilupperanno insieme idee e progetti nuovi, alimentando i sogni comuni, mantenendo e rafforzando i rapporti tra individui e gruppi.
Nonostante il cataclisma planetario tutto è possibile per gli animi che viaggiano consapevoli della propria battaglia rivoluzionaria; generano tante imprese sociali, infiammano l’immaginazione e l’idealismo di tanti pensatori o cittadini ordinari, con la convinzione che, avendo le idee giuste e ponendo al loro servizio l’abnegazione e il coraggio adeguati, si possa creare una società senza contraddizioni né ingiustizie.